Rappresentante intermediario?

No, aspetta un attimo.

Ci sono già passato ben 2 volte in un caso come questo.

Finito in silenziosa catastrofe, guadagnato ZERO.

Sinceramente solo a ricordarmelo mi girano le palle.

Cosa vuol dire?

Il rappresentante che fa da intermediario.

Ricordo uno dei miei fornitori di materiale da laboratorio che appena sentiva che mi lamentavo del lavoro, faceva subito la battuta:

< io ho sentito che un dentista cerca un tecnico nuovo, ti interessa?>

Caxxo certo che mi interessa.

Fammi prendere il cliente che ti do la percentuale sui lavori che mi fornisce.

…………………. e sono caduto al volo nella tela del ragno.

Guarda caso, i rappresentanti appena ti lamenti che vorresti più lavoro, loro hanno proprio in quel momento la soluzione in tasca.

Non avete mai provato?

Prova, prova a farlo con un paio dei tuoi fornitori che vengono in laboratorio.

Vedrai se loro non hanno appena sentito qualcosa in merito al dentista tale, che sta mollando il suo tecnico.

Proprio il dentista che andrebbe bene a te in quel momento.

Ma che culo che ho avuto, pensai quando mi accadde la prima volta.

Sono proprio fortunato, non mi lascio sfuggire l’occasione e prometto una percentuale al volo al rappresentante, se convince il medico a darmi il lavoro.

Ma che culo che ho avuto.

Si certo,una bella fortuna di essere caduto nella tela del ragno furbo.

Allora, il fornitore promette a noi di farci prendere il cliente se gli passiamo il 10% di stecca, ovviamente in black.

Per prendere il nuovo cliente dentista però devo fare un’ offerta con uno sconto sul listino, almeno per iniziare.

Certo, per prendere il cliente, mi tocca lavorare gratis per dei mesi.

Il mio guadagno risicato si divide tra percentuale del fornitore aguzzino e lo sconto fatto per fare bella figura con il dentista.

Certo che non mi resta un euro attaccato, il mio guadagno finisce nelle tasche del dentista e del rappresentante.

Poi, come prosegue?

Semplice, non prosegue per nulla la collaborazione perchè quando dopo alcuni mesi che lavori praticamente gratis, nel momento in cui inizi a comunicare al dentista che i lavori subiranno una regolamentazione del prezzo, il cliente ti molla.

Cavolo che culo che ho avuto, tanto non guadagnavo nulla da quel cliente.

Molto strano però, nella mia vita da odontotecnico mi è cpaitato questo episodio per ben due volte.

Devo avere una faccia da pollo.

Spero di no, ma nulla si deve dare per scontato nella vita.

In pratica anche la seconda volta è finita come la prima, dopo 6 mesi di lavori senza percepire utile, il medico mi aveva sganciato.

Considerazioni Personali.

Nonostante la prima volta la collaborazione terminò appena iniziai a recapitare i conti.

Nooooooooo,

non ci voglio nemmeno pensare.

Per forza, il fornitore ed il dentista erano d’accordo.

Siccome non ero stato contento la prima volta, perchè non provarci la seconda?

Per fortuna poi ho capito le coalizzazioni dei dentisti con alcuni fornitori.

Mangiano praticamente insieme, a prezzi di offerta ……. ed io ho prodotto dei mesi senza mariginare nulla.

La prossima volta dormo in carcere, ahahahahahah

close

Non perderti i nostri consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *