Per noi odontotecnici i social sono come delle vetrine espositive.

Un errore che vedo fare spesso da perte degli odontotecnici è il cercare di agganciare i dentisti sui social.

Sbagliatissimo caro collega.

Il dentista fugge a gambe levate.

Se ne va e sta lontano dai tuoi social appena capisce che stai cercando di prenderlo.

I Clienti in generale sono furbi.

Più che altro non vogliono rotture di caxxo.

Ecco perché devi usare i social solamente come vetrina espositiva di manufatti protesici.

Il dentista che è interessato ai tuoi prodotti ti segue di nascosto senza cliccare o farsi notare.

Vuole la libertà di poter scegliere senza forzature.

Lo so che tutti sono sui social ma sono lì a caxxeggiare.

Stanno lì a guardare cosa fanno gli altri e per passare il tempo.

Hai mai sentito qualcuno che dice:

Aspetta apro Facebook per cercare la determinata cosa…..

Io non ho mai sentito nessuno.

Ma ora che ci penso nemmeno tu hai mai fatto questo.

I social sono come i siti classici, non convertono nessun cliente.

Dio, magari un cliente ogni morte di papa lo ha fatto, ma nessuno sta sui social per comperare.

Ci sono persone che agganciano i clienti sui social, a me è capitato con il libro.

Ma un libro da pochi euro non sono lavori protesici.

Il dentista ti vede e ti segue lui senza forzarlo.

Poi compra i denti da un altro.

È da chi li compra?

Da quello che fa marketing off-line ovviamente.

I dentisti non si prendono con i social (on-line) ma dal vivo (off-line).

Semplice la cosa, sai dove si trovano e li agganci direttamente nello studio dentistico.

I social rimangono una vetrina di conferma a quello che dici quando sei da loro in appuntamento.

……. ma le agenzie web dicono che ti portano i clienti……..

Le agenzie web ti portano solo contatti freddi però.

I contatti freddi sono coloro che hanno messo un click sul tuo post di Facebook o Instagram.

Che cavolo vuoi che siano?

Dentisti che ti hanno cliccato per dirti bravo?

Mai.

Sono amici o colleghi a cui è piaciuto il tuo post.

Non sono possibili clienti (Leads).

Prova dire ad una agenzia web che li paghi il doppio di quello che ti chiedono ma solo per contatti che comprano i tuoi denti.

Tu prova a dirlo, io anni fa l’ho fatto.

Si che cosa hanno risposto?

Picche, non hanno accettato.

E perché non hanno accettato il doppio dei soldi?

Perché sapevamo che mi avrebbero dato solo un mucchietto di contatti inutili, ecco perché.

Scusa un attimo, se un dentista cliente mi dice:

< ti pago la dentiera il

doppio se va bene>

Fidec io accetto al volo caxxo.

Ma anche tu lo faresti subito.

Perché sappiamo che la nostra dentiera andrà bene.

Certo che se mi dice che paga doppio se non deve fare nemmeno un ritocco allora non ci sto, assurdo.

Ma se mi pagasse il doppio per ogni lavoro che gli faccio allora divento ricco.

Pensaci, ragionaci.

Perché il dentista non fa questa proposta?

Perché sa benissimo che i tuoi lavori vanno bene.

E allora perché un’agenzia web non accetta il doppio del compenso da noi?

Perché sa benissimo che non può farlo.

Esistono attività che sui social vendono, si esistono.

Il mio libro ad esempio vende sui social.

Ma non sono protesi.

Questa cosa anche io l’ho capita dopo.

Le agenzie mi avevano già leccato un bel po di soldi prima che lo capissi purtroppo.

Poi ho iniziato a cercare agenzie che accettassero il doppio dei soldi ma solo a cliente acquisito.

Ma questa offerta non l’hanno accettata purtroppo.

Solo dopo i corsi di marketing alla scuola Svizzera ho capito come le agenzie fottessero i clienti illusi nel miracolo.

Ma sono riuscito a capirlo perché ho fatto di corsi con Moreno Bonechi, titolare dello Snyffo Team, probabilmente la migliore agenzia di marketing europea.

Se non la migliore di certo fra le prime.

E credimi che all’inizio anche io non ci credevo, ma poi lezione dopo lezione ho capito.

Per anni ho avuto l’illusione è la speranza che no fosse così.

Ci sono volute non pochi esempi per convincermi, credimi.

Anche io pensavo che le agenzie web fossero dei rappresentanti a pagamento.

Amara verità, non lo sono per noi odontotecnici.

No, per noi che facciamo B2B, business for business, non funziona così.

Al massimo le possono usare i dentisti per trovare nuovi clienti pazienti.

Ma quello è B2C, business for Customer.

Diverso da ciò che facciamo noi.

Si tratta sempre di clientela ma di quella nascosta dove non sai dove sia.

Detto questo anche per i dentisti funziona molto poco.

Per farla funzionare devono metterci denaro, tanto denaro.

Parlo almeno di 100 euro al giorno per i social più le spese di agenzia.

Allora può darsi che qualche paziente lo portino a casa.

Per noi del B2B invece sono solo vetrine espositive dei manufatti protesici.

Checchi Roberto, maggior esperto in Italia di marketingperodontotecnici.
close

Non perderti i nostri consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *